By: Avv. Roberto Sposato
12/10/2018
0

4/5  Voti: 1

Con la sentenza n. 23834 pubblicata in data 23 novembre 2015, le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, il cui intervento è stato richiesto dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare con riferimento ad un giudizio risarcitorio incardinato da una società di trasporti patrocinata dallo Studio Legale Callipari di Verona, hanno decretato, dopo continui spostamenti, la giurisdizione del Giudice ordinario, rispetto di quello tributario, nelle cause   instaurate dalle aziende di autotrasporto risultate danneggiate dal mancato avvio del sistema di tracciabilità telematica dei rifiuti, denominato “SISTRI”.

In particolare, il Supremo Collegio, in totale adesione alla tesi prospettata dallo Studio Legale Callipari di Verona, ha ritenuto di radicare, nella fattispecie concreta, la giurisdizione del Giudice ordinario sulla scorta del fatto che la domanda risarcitoria azionata nei confronti dell'articolazione ministeriale, avente ad oggetto un comportamento illecito tenuto da una Amministrazione dello Stato, involge una posizione di diritto soggettivo perfetto, con conseguente devoluzione, ai sensi dell'art. 2907 codice civile, alla cognizione dell'autorità giudiziaria ordinaria.

Con tale pronuncia si pone, pertanto, la parola fine a quel contrasto sorto nei giudici di prime cure che ha causato, nel corso del tempo, una vera e propria fuga dalla giurisdizione ordinaria verso quella tributaria.

Si allega il pdf della pronuncia n. 23834/2015 delibata dalla Corte di Cassazione a Sezioni Unite.
 
 
© Studio Legale Callipari - Riproduzione Riservata
 

Allegati
Descrizione Download
64_sezioni unite 23834 2015 sistri.pdf
Download

Commenti
 
Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione, mediante cookie installati da terze parti autorizzate, rispettando la privacy dei tuoi dati personali e secondo le norme previste dalla legge. Continuando a navigare su questo sito, cliccando sui link al suo interno accetti il servizio e gli stessi cookie. - Privacy Policy